Agonisti
Medaglia di Bronzo di Carola Paissoni al European Open di Roma

“È nel momento più freddo dell’anno che il pino e il cipresso, ultimi a perdere le foglie, rivelano la loro tenacia.’’ Con questa frase si potrebbe riassumere, in modo completoed esaustivo, la conquista da parte di Carola Paissoni della medaglia di bronzo nella seconda giornata del European Open Women svoltosi al PalaPellicone di Ostia. L’appuntamento romano non ha tradito le attese confermando le ottime cose che è in grado di esprimere l’atleta del Kumai che dopo aver conquistato a fine gennaio il quarto titolo consecutivo agli Assoluti ha, oggi, messo al collo, meritatamente, il bronzo di questo Open di Roma che rappresenta tra l’altro, anche l’unica tappa italiana in calendario in questo tour europeo. Per il Kumiai si tratta di un nuovo splendido risultato, conquistato peraltro dalla sua atleta di punta, che conferma l’assoluta validità del lavoro fin qui svolto dai tecnici Max Pasca, Mario Del Chierico.
La gara di Carola, testa di serie n.7, ha avuto inizio dagli ottavi di finale dove ha affrontato la russa Zolnikova. L’incontro sviluppatosi su una sostanziale parità si è concluso al Golden Score dove la druentina è riuscita a far sanzionare per la terza volta l’atleta russa. Nei quarti di finale la canadese Zupancjc si è rivelata un ostacolo insormontabile a causa di un errore commesso, a trenta secondi dal termine ed in una situazione di parità, da Carola che durante una fase di lotta a terra non bloccava le gambe dell’avversaria permettendole di farsi immobilizzare. Il turno di recupero, da vincere per poter accedere alla finalina per la medaglia di bronzo, vedeva l’atleta druentina opposta alla belga Willems. L’incontro dopo un equilibrio iniziale sembrava aver preso la direzione belga che passava in vantaggio di wazari. Carola non si perdeva d’animo proseguiva nel proprio lavoro tattico riuscendo a far sanzionare la Willems per ben tre volte, l’ultima a soli quattro secondi dalla fine, conquistando la finale per il terzo gradino del podio. L’olandese Jager, che per la cronaca negli ottavi di finale aveva battuto l’altra italiana Bellandi, era l’ultimo ostacolo da affrontare. L’incontro poco spettacolare ha visto l’atleta druentina andare sotto di due sanzioni ma soprattutto l’ha vista reagire, ancora una volta, con tenacia e veemenza, pur se in una situazione, a tre quarti del match, molto molto complicata. Carola lentamente, ma inesorabilmente, ha demolito le certezze dell’avversaria facendo sanzionare l’olandese, una prima volta, portandola al golden score. Qui è iniziato un ‘’nuovo’’ match, prolungatosi per altri quattro minuti, dove la druentina ha continuato la sua opera raggiungendo prima la parità ed infine facendo sanzionare per la terza volta una Jager ormai in debito di forze per passività. Una medaglia di bronzo dunque conquistata con il cuore quella messa al collo dall’atleta del Kumiai.
Sabato a Fuengirola, Spagna, si era invece svolta la European Cup Cadet. Tre gli atleti del Kumiai accompagnati dal tecnico Mario Del Chierico e giornata non proprio da ricordare in termini di risultati. Il migliore è stato Alessandro Cavallo che nei kg.60 era bravo a vincere i primi due match contro il francese Le Roy ed il danese Aksenov, superati entrambi di wazari. Gli ottavi di finale risultavano fatali con il druentino superato dal finlandese Djoukaev a 01:30 dal termine dopo essersi trovato in vantaggio di wazari . Nel primo turno dei recuperi opposto allo azerbaijano Rzazade Alessandro opponeva solo una valida resistenza ma nulla poteva davanti allo strapotere fisico dell’avversario. E’ durato, invece, lo spazio di un solo incontro la competizione di Chiara Maccagno impegnata nei kg. 44 che continua il suo momento negativo e di Paolo Faccio nei kg.66. La prima in vantaggio di due shido nei confronti della spagnola Rodriguez a 11 secondi dal termine si faceva sorprendere subendo il punto decisivo mentre il secondo, opposto allo svedese Pashaev, non entrava praticamente mai nel match finendo nettamente battuto. Qualche buona indicazione è certamente emersa ma ci sono parecchie cosette da mettere a punto per poter ambire a ruoli di maggior prestigio.
Il weekend si conclude dunque con il Kumiai ancora una volta protagonista grazie alla medaglia conquistata da Carola Paissoni.
Prossimo appuntamento domenica 25 febbraio a Vittorio Veneto dove saranno di scena gli ES.B che stanno ultimando la preparazione con il mirino sull’obiettivo della prima prova del Trofeo Italia Es. B in programma a Martina Franca il prossimo 4 marzo.

About the author

Related Post

Leave a comment

Count per Day
  • 86014Totale visitatori:
  • 0Utenti attualmente in linea:
Instagram Kumiai
KUMIAI SOCIETA SPORTIVA DILETTANTISTICA a RESPONSABILITA’ LIMITATA

Sede legale in Druento, Strada Bottione n. 6 Iscritta al Registro Imprese di Torino – CF e numero iscrizione 97744410016

Iscritta al R.E.A. di Torino n. 1232397 – Capitale sociale sottoscritto euro 10000 Interamente Versato – P.iva 10704930014

Privacy & Cookie Policy

 

Youtube Kumiai