Agonisti
Un Anno di KUMIAI

Le luci natalizie colorate e sfavillanti la gente impegnata nella corsa contro il tempo per l’acquisto degli ultimi regali ricordano che mancano pochissimi giorni, ormai, all’arrivo del S. Natale. Prima però di dedicarci all’apertura dei regali ed al pranzo di Natale circondati dalle persone a cui vogliamo bene usiamo queste righe che abbiamo a disposizione per raccontarvi dei risultati conquistati dagli atleti del Kumiai in questo 2017 che tra una decina di giorni andrà in archivio. Gli Atleti, tutti nessuno escluso, sono gli elementi imprescindibili e necessari per la vita di un club coloro i quali lo possono rendono grande ed importante. Senza di loro, che piaccia o meno, nulla di tutto ciò sarebbe possibile. In questo 2017 che sta volgendo al termine non c’è stato mese agonistico in cui il Kumiai non sia stato protagonista e quando uno di loro ha toppato la gara c’era subito un altro pronto a sostituirlo ed a tenere alto il nome della società druentina.
Il mese di gennaio si è aperto con Max Pasca e Fabio Gibbin che hanno accompagnato a Mittersill – Austria – sei atleti Carola Paissoni, Alessandro Aramu, Ilaria Qualizza, Nicolò Gambino, Matilda Avila e Lorenzo Turini per lo stage omonimo. Come vedremo, dalla lettura dei risultati conquistati, questa scelta ha ‘’pagato’’. Il primo acuto è subito arrivato per merito di Nicolò Gambino che ha conquistato la medaglia di bronzo nel Trofeo Internazionale Cadetti Alpe Adria. Anche gli atleti ES.A non sono stati certo a guardare; il 13.imo Trofeo Macaluso gli ha visti protagonisti con l’oro conquistato rispettivamente da Dario Klak ed Alessandro Giglioli le medaglie d’argento di Cecilia Gambino, Simone Nitti ed Jacopo Cerrato mentre Maria Esposito, Giorgia Deplano e Leonardo Cacciatore hanno dovuto accontentarsi della medaglia di bronzo.
Febbraio ha incoronato, per la terza volta consecutiva, Carola Paissoni nei Campionati Italiani Assoluti di Ostia. Poche atlete possono vantare un tris di questa portata. Nella stessa categoria di Carola, kg.70, quinto posto di Ilaria Qualizza autrice di una buona gara. Nel Trofeo Città di Como gli ES.A ‘’replicano’’ ai più grandi con gli ori di Maria Esposito, Rocco Capasso e Leonardo Cacciatore la medaglia d’argento di Cecilia Gambino e quella di bronzo di Dario Klak. A Fuengirola – Spagna – nella tappa di European Cup Cadet Matilda Avila e Lorenzo Turini si fermano ai piedi del podio con il quinto posto finale ma si riscattano nel successivo impegno, il 29.imo Gran Prix Città di Colombo, dove sono ottimi protagonisti conquistando l’oro con Lorenzo Turini e le medaglie di bronzo rispettivamente con Matilda Avila, Nicolò Gambino e Stefano Melis.
Marzo si apre con la trasferta in terra francese degli ES.A, a St. Denis Le Bourg per l’esattezza, ed ancora una volta gli atleti druentini sono protagonisti con l’oro messo al collo da Ilari Milan ed Alessandro Giglioli, l’argento di Yan Felletti e le medaglie di bronzo di Maria Esposito, Cecilia Gambino, Rocco Capasso, Dario Klak e Simone Nitti. Matilda Avila, in Croazia, si ferma al quinto posto nella European Cup Cadet di Zagabria. Va meglio ad Alessandro Aramu ed Ilaria Qualizza che nella European Cup Junior di Atene conquistano la medaglia d’argento il primo e di bronzo la seconda. Per chiudere il messe ecco la convocazione di Carola Paissoni gli Europei Senior di Varsavia.
Aprile ha visto Carola Paissoni prendere parte, con la nazionale, ai Campionati Europei di Varsavia mentre nel mese di Maggio il Kumiai mette a referto la medaglia d’argento conquistata da Ilaria Qualizza ai Campionati Italiani Junior. Stefano Melis prende il bronzo nel Gran Prix Cadetti di Catania dove nella stessa competizione sono da registrare i quinti posti di Mara Fassio Bongiovanni ed Irene Fontebasso.
Giugno è un mese che oltre al caldo torrido regala diverse soddisfazioni al Kumiai. Ai Campionati Italiani Cadetti di Riccione Lorenzo Turini conquista la medaglia d’oro mentre Matilda Avila, reduce da un serio infortunio al ginocchio, è capace di giungere fino in finale dove deve accontentarsi della medaglia d’argento. Infine ‘’brontolo’’ Nicolò Gambino mette al collo il bronzo. I cadetti Matilda Avila e Lorenzo Turini ricevono la convocazione per partecipare agli EYOF di Gyor – sorta di Giochi Olimpici Giovanili – mentre Carola Paissoni conquista il Campionato Nazionale Universitario di Catania e con esso si guadagna il diritto di partecipare, con la nazionale, alle Universiadi di Taipei in programma nel mese di Agosto. Subito dopo accompagnata dal coach Max Pasca si reca in Romania dove si classifica al terzo posto nel Europen Open di Bucarest .
A Luglio l’Ungheria porta molto bene ai colori del Kumiai. Matilda Avila sale agli onori della cronaca con la conquista della medaglia d’oro a Squadre agli EYOF di Gyor al termine di una ottima prestazione. Ilaria Qualizza impegnata a Paks nella European Cup Junior mette al collo la medaglia d’argento al termine di una splendida gara ed una finale per l’oro ritoltasi solo al Golden Score con uno shido molto dubbio. Carola Paissoni, intanto, vola fino in Cina e si classifica al settimo posto nel Gran Pirx di Hothot.
Agosto è tipicamente il mese delle vacanze al mare o in montagna. Carola Paissoni vola invece con la nazionale a Taipei dove conquista, meritatamente, una storica medaglia di bronzo che porta il Kumiai e l’atleta druentina alla ribalta delle cronache sportive per l’impresa fatta.
Settembre registra la partecipazione di Ilaria Qualizza ai Campionati Europei di Maribor – Slovenia – e la partecipazione di Carola Paissoni nel Gran Prix di Zagabria.
Ad Ottobre gli atleti druentini tornano a mietere medaglie con Alessandro Aramu che, autore di una gara da circoletto rosso, conquista la medaglia di bronzo nel 4.o Trofeo Internazionale città della Mole. Il giorno precedente era stato, invece, il turno di ES.A, ES.B e Cadetti che avevano recitato il ruolo di protagonisti nella competizione. Negli ES.A oro per Cecilia Gambino e Maria Esposito mentre conquistano l’argento Sara Guerreschi, Alessia De Santis, Dario Klak e Leonardo Cacciatore. Devono, invece accontentarsi della medaglia di bronzo uno splendido Luca Rotondo, Giorgia Deplano, Yan Felletti ed Jacopo Cerrato. Negli ES.B bronzo per Alice Sperlinga, Giorgio Spasaro ed Alessandro Dorosan. Infine tra i Cadetti Marta Fiorini conquista la medaglia d’oro mentre Chiara Maccagno e Mara Fassio Bongiovanni terminano al terzo posto.
Da tempo i tecnici Max Pasca e Mario Del Chierico lavorano su questa idea e Novembre è stato il mese della sua realizzazione. Stiamo parlando della trasferta in Giappone, a Tokyo per l’esattezza, che ha visto, per tre settimane, Alessandro Aramu, Ilaria Qualizza, Matilda Avila e Lorenzo Turini, accompagnati dai tecnici Max Pasca e Renato Vinassa, confrontarsi presso alcune Università con atleti ed atlete di ottimo livello. Un viaggio che gli ha aiutati a comprendere la vera ‘’essenza’’ del judo al Kodokan di Tokyo. Nel 28.imo Trofeo Sankaku di Bergamo i Cadetti Andrea Klak e Marta Fiorini conquistano la medaglia di bronzo mentre le categorie BA-FA-RA si recano in Francia e conquistano la vittoria nel Torneo di Monestir De Clermont. Maria Gemma Siderot atleta tesserata per il Kumiai, per i colori del Portogallo, conquista il titolo ai Campionati Under 23 di Podgorica – Macedonia – mentre Alessandro Aramu appena rientrato dal Giappone piazza uno dei suoi ‘’acuti’’ mettendo al collo la medaglia di bronzo nelle Finali di Coppa Italia. Il mese si chiude con Carola Paissoni che vola con la nazionale a Tokyo per prendere parte al Grande Slam.
Siamo così giunti a Dicembre dove il Kumiai ha chiuso in modo oltreché positivo l’annata con la conquista della medaglia di bronzo dei Cadetti ai Campionati Italiani a Squadre. Encomiabile la prova delle ragazze che pur solo in quattro sfioravano il podio finendo battute nella finalina valida per la medaglia di bronzo. Circa una settimana dopo Carola Paissoni è stata insignita del Premio Ussi ‘’ Sportivo Piemontese 2017’’ mentre domenica scorsa il Kumiai delle classi pre-agonistiche BA-FA-RA ha conquistato, al termine di cinque combattutissime prove, la Jigoro Kano Young Cup autentica ciliegina sulla torta di una annata, in ogni caso, da ricordare.
Adesso, dopo la cena sociale programmata per domani sera, venerdì 22 Dicembre, giusto un paio di giorni di riposo per festeggiare il S. Natale dopodiché sarà già l’ora di rimettere il kimono e tornare ad allenarsi per gli obiettivi ambizioni di un 2018 che si prospetta assai impegnativo.
Auguri di un Sereno e Felice Natale a Tutti Voi ed a Tutte le Vostre Famiglie.

About the author

Related Post

Leave a comment

Count per Day
  • 75532Totale visitatori:
  • 0Utenti attualmente in linea:
Instagram Kumiai
Youtube Kumiai